FAQ

Al momento la compostiera non è prevista per il giardino condominiale. Si può richiedere la compostiera solo se si ha un giardino di proprietà.

Sì, può richiedere la compostiera se ha un giardino di proprietà.

Su prenotazione sarà possibile richiedere il contenitore sfalci e potature ed usufruire del servizio di raccolta aggiuntivo gratuito.

Sì, ma la parte relativa alla riduzione in tariffa viene riconosciuta all’utenza che è associata alla compostiera.

All’umido appartengono tutti quei rifiuti biodegradabili domestici come residui di cucina, scarti del pranzo o di piante da appartamento. Questi possono essere conferiti nei contenitori di colore marrone. A sfalci e ramaglie appartengono tutti quei tipi di rifiuti di origine vegetale derivanti dalla potatura e pulizia dei giardini domestici. Si tratta di rifiuti compostabili al pari dell’organico domestico, ma sono, per loro natura, estremamente ingombranti, soprattutto in determinati periodi dell’anno. Questi possono essere compostati o conferiti nei contenitori con coperchio di colore beige.

Sì, su richiesta vengono consegnate entrambe le dotazioni.

Se in piccola quantità può essere inserita nell’umido. E’ disponibile il servizio su prenotazione per sfalci e potature per le quali è previsto un contenitore di dimensioni più grandi.

La percentuale di esposizione non è mai il 100%. Dopo le prime settimane si assiste ad una naturale diradazione delle esposizioni, fino ad arrivare col tempo a medie del 10-20%.

Sempre fronte strada presso il proprio numero civico.

Ogni singola utenza avrà il proprio kit di contenitori.

Viene lasciato un avviso con l’indirizzo e gli orari dei front office dove si può ritirare il kit e un numero di telefono per prendere un appuntamento per una nuova consegna.

Con i contenitori vengono consegnati 200 sacchetti in Mater Bi per l’umido e 100 sacchetti per il secco non riciclabile. Una dotazione più che sufficiente per un anno. Per l’umido possono essere usati anche i sacchetti in Mater Bi utilizzati per la spesa.

Tutti i proventi delle raccolte differenziate sono una voce di ricavo del bilancio che va a compensare una parte dei costi. All’obiettivo del 70% di raccolta differenziata corrisponde una previsione di ricavo che contribuisce a ridurre il costo del servizio.

Attualmente la bolletta dei rifiuti, gestita dal Comune di Latina, rimane invariata sino al completamento del Porta a Porta su tutto il Comune di Latina.

I rifiuti urbani non riciclabili hanno un peso specifico medio costante, per cui la misurazione a volume risulta molto più semplice ed affidabile. Inoltre incentiva gli utenti ad esporre solo quando il contenitore è ben pieno, ciò permette di ottimizzare il servizio rendendolo più efficiente, efficace e puntuale nel rispetto dell’economia circolare.

Le utenze non domestiche avranno volumetrie di contenitori idonei alla produzione di rifiuti e agli spazi disponibili. Inoltre, si ricorda che le utenze non domestiche che hanno esigenze particolari potranno richiedere un servizio specifico.

Nelle città in cui il Porta a Porta è a regime, è una casistica che non si verifica. Confidiamo nel buon senso civico dei cittadini.

In caso di errori l’operatore ABC lascerà un semplice avviso di non corretto conferimento per informare l’utenza.

Ci sono 3 possibilità: può consultare l’app Junker inserendo la via e troverà informazioni specifiche per la sua zona, oppure sul sito ABC Latina in continuo aggiornamento con mappe e dati puntuali, oppure chiamando al numero verde.

L’esposizione avviene nei giorni e negli orari specifici indicati nell’ecocalendario, dalle ore 20:00 del giorno precedente ed entro le 6:00 del giorno di raccolta.

Nella raccolta Porta a Porta che partirà cambieranno frequenze e modalità di raccolta. Inoltre, cambieranno i colori per uniformarci alle norme europee, diminuirà l’utilizzo dei sacchi per uniformarci alle norme tecniche Comieco e, su prenotazione, sarà possibile usufruire del servizio di raccolta degli sfalci e potature (vegetale) e pannolini e pannoloni (tessili sanitari).

Tutte le novità all’inizio appaiono complesse, poi con il tempo entrano nella routine, come dimostrano i servizi simili già attivi in tante città. Inoltre per arrivare al 70% di raccolta differenziata è indispensabile un cambiamento importante nel servizio.

I sacchi, forniti da ABC, vanno utilizzati per il secco non riciclabile e quelli in Mater Bi per i rifiuti umidi organici. Il vetro deve essere gettato nel contenitore senza sacco, mentre la plastica può essere conferita in una busta di plastica e la carta sfusa o in un sacco di carta.

I mastelli, una volta svuotati dagli operatori di ABC, vengono lasciati distesi sul lato più lungo e chiusi. Si ricorda inoltre che ogni mastello è dotato di un sistema di chiusura cosiddetto “antirandagismo”, tale per cui il coperchio, una volta chiuso con il manico rialzato, non permette l’apertura accidentale. Per questa ragione non verranno attirati randagi e difficilmente si verificherà, nelle ore di esposizione, il disperdersi di tali rifiuti.

Ogni contenitore legato all’utenza avrà il suo numero di matricola. Per velocizzare il riconoscimento il cittadino può scegliere un segno identificativo, ad esempio con un pennarello indelebile o con un nastro.

Tutto il materiale che non può essere riciclato come ad esempio: Gomma, cassette audio e video, CD, secchielli, bacinelle, giocattoli, penne, carta carbone, carta oleata, carta plastificata, calze di nylon, cocci di ceramica, pannolini, assorbenti, cosmetici, polveri dell’aspirapolvere, scarpe vecchie, piccoli oggetti in legno verniciato, lampadine, stracci. Carta accoppiata con altri materiali. Carta sporca. Posate di plastica. Inoltre può avere ulteriori informazioni scaricando l’app Junker.

Sì. Vengono avviati ai diversi impianti a seconda della tipologia, controllata la qualità e, successivamente, inseriti nelle filiere industriali del riciclo.

Oltre all’ecocalendario e all’app Junker può essere di supporto il numero verde 800751463 e i Front Office. Su questo sito trovi le informazioni dedicate alle raccolte e il Rifiutologo, il dizionario dei rifiuti scaricabile.

L’olio esausto può essere conferito presso le Isole Ecologiche itineranti oppure presso i Centri di Raccolta di Via Bassianese e Via Massaro.

Nell’arco di 18 mesi si arriverà a coprire l’intero capoluogo.

Sì, può essere posizionata una scatola ben piegata a fianco al proprio mastello.

No, è possibile conferire gli ingombranti sono nelle isole ecologiche.

È possibile conferire gli ingombranti, recandosi presso le isole ecologiche oppure telefonando al Numero Verde di ABC Latina (800751463).

In isola ecologica.

ABC non ritira l’amianto in quanto non classificato tra i rifiuti urbani.

Telefonare al numero verde di ABC (800751463).

Si dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.

  • Carta e cartone
  • Sfalci e potature
  • Frigoriferi
  • Condizionatori
  • Tv e Monitor
  • Computer
  • Stampanti
  • Telefoni
  • Piccoli elettrodomestici
  • Lavatrici
  • Scaldabagni
  • Legno
  • Materassi
  • Altri ingombranti (Solo Via Monti Lepini)
  • Metalli
  • Rottami ferrosi
  • Vetro (contenitori e lastre)
  • Batterie al piombo da autotrazione
  • Pile portatili esauste
  • Vernici
  • Lampadine a risparmio energetico
  • Lampade al neon
  • Tubi fluorescenti e Oli vegetali

Posso accedere solo le UTENZE DOMESTICHE residenti nel Comune di Latina che dimostrino di essere in regola con il pagamento della TIA – TARES – TARI tramite l’esibizione dell’ultima bolletta pagata.

Speciali no. Pericolosi soltanto monitor, neon, pile, batterie e vernici.

Il cartone del latte (tetrapak o simile) va nella carta. I piatti ed i bicchieri di plastica nella multimateriale – le posate nell’indifferenziato.

Le deiezioni canine vanno gettate nell’indifferenziata (frazione secca non riciclabile). Nei mesi scorsi, l’Azienda ABC ha avviato un’attività di installazione di cestini, nuovi o rigenerati, in diverse aree della città.

In commercio ci sono 2 tipi di lettiere per gatti: minerali e biodegradabili. Le prime, che ad oggi rappresentano l’85% del mercato, vanno nel secco non riciclabile; le biodegradabili invece possono essere conferite con l’umido, possono andare nella compostiera e possono essere smaltite, per la parte aggregata in palla, nel wc.

In caso di condizioni meteo particolarmente avverse è opportuno usare alcune accortezze quali, ad esempio, il posizionamento del mastello in una zona più riparata.

Nel caso di imballaggi in vetro (ad esempio bottiglie o vasi di piccole dimensioni) possono andare nel mastello/carrellato del vetro, mentre i vetri rotti di finestre e lastre, nonché i frammenti minuscoli non riconoscibili, se in minima quantità possono essere conferiti nella raccolta del secco, mentre maggiori quantità vanno depositate presso i Centri di Raccolta.

I piatti e i bicchieri di plastica, dopo aver rimosso i residui di cibo, devono essere conferiti nel contenitore della plastica. Le posate, invece, vanno conferite nel secco indifferenziato

Il servizio è rivolto a tutti coloro che, risultano positivi al tampone o posti in quarantena obbligatoria, che si trovato in stato di necessità nell’ambito della emergenza Coronavirus.

Per usufruire del servizio è necessario compilare l’autocertificazione scaricabile da qui >>

L’autocertificazione deve essere inviata a mezzo email all’indirizzo dedicato rifiuti.quarantena@abclatina.it

Il servizio sarà attivato al massimo entro una settimana dalla richiesta.

Il sacchetto dei rifiuti deve essere posto fuori l’uscio di casa oppure fuori dalla porta della propria abitazione sul pianerottolo.

E’ possibile telefonare al numero dedicato 3392924305, dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00, un nostro operatore compilerà il modello di dichiarazione in nome e per conto del richiedente.

E’ a disposizione il numero telefonico dedicato  3392924305.

Il servizio dura 21 giorni decorrenti dalla data in cui il cittadino è stato posto in quarantena obbligatoria, salvo interruzioni comunicate dal cittadino stesso.

La fascia oraria è dalle ore 12.00 alle ore 18.00, con cadenza bisettimanale nei giorni feriali (escluse le festività).

No, il servizio è gratuito.

Puoi scaricarla da qui >>