News 09 – Comunicato Stampa ABC

Politica e giornalismo serio dovrebbero prima di diffondere notizie, foto e relativi commenti, provare a fare se non un contraddittorio almeno una verifica delle situazioni che si vogliono denunciare, altrimenti si incorre in diffusione di notizie false e tendenziose. Sono stati diffusi audio in cui presunti rappresentanti sindacali di cui sigle non riconosciute dall’azienda rappresentano fatti assolutamente privi di fondamento; la RSU, organismo di rappresentanza dei lavoratori democraticamente eletto, ancora la settimana scorsa in seguito ad un incontro con l’azienda ha sottoscritto un verbale nel quale sono rappresentate le questioni più urgenti alle quali  sono state date le opportune risposte con l’assunzione di precisi impegni temporalmente definiti. Solo per evitare speculazioni “strappalacrime” il cosidetto “buono pasto” negato…non esiste in quanto il famoso euro (1 €) era riconosciuto come premio presenza, cosa che nel contratto nazionale applicato da ABC (Utilitalia – ambiente) non esiste e quindi non può essere applicato… ma sebbene ciò l’azienda con un accordo sottoscritto con la RSU si è fatta carico di inserire nel premio produzione, che sarà regolarmente erogato, tale aspettativa. L’azienda si riserva, verificati gli atti pubblici e pubblicati di procedere verso tutti coloro che con strumentale malafede hanno divulgato notizie false e prive di fondamento per portare nocumento alla stessa. Per quanto riguarda “il servizio fotografico” ci troviamo di fronte ad un falso temporale, quelle foto sono “vecchie” di almeno due mesi e comunque fissano un momento dato (abbiamo la documentazione fotografica di questi giorni che rappresenta una realtà totalmente diversa). Negli spogliatoi e nei bagni sono stati fatti interventi di ripristino totale sia nelle rubinetterie che nei locali (maioliche e tinteggiatura); peraltro si è attivata una procedura pubblica per affidare il servizio di la-nolo degli abiti  da lavoro con relativa fornitura degli armadietti personalizzati. Nell’approssimarsi della stagione invernale abbiamo ripristinato l’impianto di riscaldamento con una nuova caldaia. Per lo smaltimento delle carcasse di alcuni mezzi e dei cassonetti presenti in una zona del piazzale, dopo anni di inerzia, abbiamo proceduto all’affidamento con gara pubblica del servizio di smaltimento, cosa che sta procedendo speditamente (giusto per la cronaca abbiamo realizzato un piccolo guadagno). Nell’officina sono stati fatti lavori di ripristino dei locali e di approvvigionamento di attrezzature, peraltro tutti questi dati ed informazioni sono contenuti nella relazione di accompagno della semestrale. Insomma l’azienda è vigile ed interviene nella quotidianità delle problematiche che comunque esistono e per certe cose persistono, abbiamo sempre detto che il servizio svolto nel suo complesso sta subendo dei ritardi e che noi primi non riteniamo all’altezza delle giuste aspettative della città e dei cittadini. L’azienda è sempre pronta ad assumersi le proprie responsabilità senza nascondersi dietro la lentezza delle procedure burocratiche o di presunte relazioni tecniche.

Il presidente Demetrio De Stefano.

P.S. Proprio ora mi arriva la notizie che è stato fatto un sopralluogo dai carabinieri del corpo forestale, dopo un breve giro hanno lasciato la sede dell’azienda non avendo trovato nulla di anomalo ne presente sul piazzale.